“Silvia Romano trattata da signora, con la prigionia è stata educata”

“Trattata come una signora”. Su Silvia Romano si scatena l’orrore. A sostenerlo è un fedele islamico, un membro della moschea di Torpignattara, ripreso in video e mandato in onda da Paolo Del Debbio a Dritto e rovescio. “L’hanno trattata come una signora”, ha spiegato placido l’uomo, in riferimento al sequestro della 24enne cooperante italiana per 1 anno e mezzo in Africa ad opera dei jihadisti di Al Shabaab. “Ma quali terroristi? I terroristi siete voi che buttate le bombe sopra i bambini insieme agli americani. Ma quale Al Shabaab?”.

Immediata la reazione del centrodestra, con il deputato di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli che ha presentato alla caserma di Prato un esposto nel quale chiede di “verificare se i fatti, la persona e i luoghi possono significare pericolo per la sicurezza e siano da considerare questi a termini di legge”.

“Quando le rapiamo noi – dice l’islamico – non le violentiamo, non gli facciamo le porcherie, gli insegniamo. Stando lì Silvia ha capito, ha preso l’educazione con la prigionia, è educata, ha studiato. Hai visto come é arrivata? Felice”.  liberoquotidiano.it

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Generale Carlo Jean: “Conte e Di Maio pagliacci indegni di rappresentarci. Una persona vestita da jihadista in mezzo al capo del governo e al ministro degli Esteri di un Paese che fa parte del G7: quando mai si è vista una cosa simile?”

Generale Carlo Jean: “Conte e Di Maio pagliacci indegni di rappresentarci”

Condividi