Coronavirus, ucciso ricercatore dell’Università di Pittsburgh

Un ricercatore dell’Università di Pittsburgh, che era sul punto di fare (pubblicare) “scoperte molto significative” sul  coronavirus, è stato ucciso nel fine settimana in quello che le autorità definiscono un “omicidio-suicidio”. Bing Liu, 37 anni, è stato colpito più volte con un’arma da fuoco nella sua casa a Ross Township, in Pennsylvania.

Secondo il washingtonpost.com  i funzionari hanno riferito a la Post-Gazette di Pittsburgh che Liu è stato colpito da un altro uomo e ha riportato ferite alla testa, al collo, al busto e alle estremità. L’assassino, in seguito identificato come Hao Gu, 46 anni, sarebbe salito in macchina, a circa 100 metri di distanza, e si sarebbe ucciso. I vicini però hanno detto al giornale di non aver sentito colpi di arma da fuoco il giorno in cui Liu è stato ucciso.

Le porte del patio anteriore e posteriore della casa di Liu erano aperte al momento della sua morte a causa del clima primaverile e sua moglie non era a casa in quel momento. Nessun oggetto è stato rubato da casa, secondo il giornale.

Il detective Brian Kohlhepp di Ross Township ha dichiarato che la polizia non crede che l’omicidio abbia qualcosa a che fare con la ricerca di Liu sul coronavirus. Come professore assistente di ricerca, Liu si era concentrato sull’uso di modelli computazionali per studiare i processi biologici. Lavorava da casa durante la pandemia e studiava il virus, secondo il suo supervisore. Poco prima della sua morte, aveva iniziato a ricercare i meccanismi cellulari alla base delle infezioni da coronavirus e le basi cellulari delle conseguenti complicanze.

Ivet Bahar, il suo supervisore e capo del suo dipartimento, ha detto alla Postazetta Liu che aveva appena iniziato ad ottenere risultati interessanti. Bahar aveva inviato diverse e-mail a Liu durante il fine settimana ed era sorpreso che il ricercatore, normalmente sollecito, non rispondesse. Ha anche dichiarato che non aveva mai espresso alcun timore per la sua vita.

“Faremo uno sforzo per completare ciò che ha iniziato nel tentativo di rendere omaggio alla sua eccellenza scientifica”, ha affermato la nota.

Liu ha conseguito la laurea e il dottorato presso l’Università Nazionale di Singapore, secondo il suo sito web professionale. In precedenza aveva lavorato come borsista post-dottorato nel dipartimento di informatica della Carnegie Mellon University e con Bahar come ricercatore associato nel dipartimento di biologia computazionale e dei sistemi della University of Pittsburgh School of Medicine.

Durante la sua carriera, ha pubblicato più di 30 lavori accademici e ha scritto un libro.

Condividi