Istruzioni elementari per ministri della salute dilettanti

di Silvana De Mari –  Nell’ipotesi che qualcuno di voi possa mai diventare il prossimo presidente del consiglio è il prossimo ministro della salute dilettante spiego come si contrasta epidemia. La prima cosa da fare, quando l’ epidemia è ancora dall’altra parte del mondo, prima che arrivi da voi, dovete procurare quelle tute bianche che si vedono nelle foto, per i medici e gli infermieri, perché la prima regola è proteggi i medici. Il governo ha scritto nero su bianco sulla Gazzetta Ufficiale del primo febbraio che sapeva dell’emergenza e che sapeva che sarebbe stata grave, invece di spendere denaro pubblico per dire il falso, per lo spot dove mentendo alla popolazione di dichiarava che si trattava di un virus poco infettivo, invece di imbottire palazzo Chigi di presidi sanitari come era pieno di generi di conforto il bunker di Hitler durante la seconda guerra mondiale, dovevano procurare le tute di protezione per medici e infermieri, inclusi medici di famiglia, e si sarebbe evitata l’ecatombe. La prima regola è proteggi medici e infermieri, perché se non li proteggi loro moriranno e prima di morire diventeranno involontari e micidiali veicolo di infezione.

Quando ancora l’epidemia è in Cina, dall’altra parte del mondo, perché è ovvio che prima poi arriva da voi, dovete dividere gli ospedali in una parte covid e in una non covid, accuratamente separate o gli ospedali diventeranno fonti di contagio e anche la persona ricoverata per frattura del femore mirirà soffocando come una cane e sarà stata colpa vostra. Se L’ospedale non si può dividere con due ingressi, mettete tendoni fuori dall’ospedale per i covid positiva. Fate più tamponi possibile, perché vi aiuto a separare infetti da non infetti.

Mettete a fuoco chi è la vittima preferenziale. La vittima preferenziale è la persona anziana di 80, 81 anni che esce poco quindi ha poca una vitamina D e poca serotonina. Fate distribuire vitamina D agli anziani separateli dal resto della popolazione, non dovete chiudere le scuole intanto che ancora si va a lavorare perché i bambini andranno dai nonni che invece devono restare isolati, dovete immediatamente chiudere gli accessi alle case di riposo per anziani, dovete dire alla gente non andare a trovare il nonno se non per portare il pacco di cibo che sarà lasciato davanti a casa dopo averlo spruzzato con l’amuchina, così la gente resta viva.

Tenete le frontiere chiuse. Il continuo sbarco di cosiddetti migranti dall’Africa, l’arrivo di cosiddetti migranti dalla Francia a Mentone annulla ogni possibilità di eradicazione del virus. Distruggere l’economia distruggerà anche la salute dei cittadini, quindi non fatelo.

La reclusione imposta, oltre che distruggere vite, imprese, botteghe, e l’economia, sta distruggendo abitudini sane, uscire, stare all’aria aperta, stanno facendo danni ai bambini che hanno danni sul sistema immunitario, sviluppano fobie, e rinunciano alla possibilità di crescere sani. Levare la possibilità di giocare all’aria aperta e di andare a scuola a un bambino è un crimine. Disabili fisici e psichici sono in condizioni insostenibili. Vengono inseguiti corridori isolati sulla spiaggia. L’epidemia ha ucciso 20.000 persone su 60.000.000, vuol dire una persona ogni 5000. La Peste nera uccideva una persona su tre. Non è la peste nera.. Eppure una intera nazione è agli arresti domiciliari. Quando l’AIDS devastò il mondo gay, si affermò che la libertà era più importante della salute e chi aveva proposto di chiudere i locali gay fu tacciato di essere un mostro. Ora anche le libertà elementari di lavorare, uscire e andare a scuola sono annientate.

Forse ci riaprono le porte di casa, ma ci saranno delle condizioni. Niente più denaro, è sporco, solo carte di credito. Il denaro è sporco. Lo fanno per il nostro bene. Il denaro è libero, può essere rubato in una rapina, questo è vero, ma nessuno può tracciare come lo spendi. Una minuscola donazione a ogni transazione alla magnifica Banca che con la sua munificenza ci permette di avere questo rettangolino colorato. Ogni nostra transazione sarà registrata, abbiamo speso cifre folli con quella grandissima buffonata della Privacy, che è servita solo a moltiplicare la burocrazia e i suoi costi e a creare posti di lavoro e di comando per un’ulteriore vessazione del cittadino. Ora tutto deve essere tracciato. Se qualcuno è esterrefatto davanti a questo mondo orwelliano, gli fanno la stessa domanda che si fa nelle più normali dittature: “se non hai niente da nascondere, dove è il problema?”,

Per uscire dovremo essere vaccinati, col vaccino del filantropo Bill Gates. Girano voci molto sinistre sui vaccini del filantropo Bill Gates. Tutti i siti antibufala si precipitano a spiegare che sono complottismi, ma cercando con attenzione, qualche traccia è rimasta su siti molto seri. Molti denunciano che in Kenia il vaccino anti tetanico per le ragazze in una quinta anomala somministrazione conteneva un antigene che avrebbe causato aborto in futuro, in India molti dubbi sui vaccini di Gates contro la polio e il papilloma virus.

Certo , nessun governo può imporre una cura medica contro la propria volontà. Semplicemente se non sei vaccinato non entri a scuola, non vai in ufficio, non puoi andare in spiaggia. Per il bene comune.

A reti unificate arriva l’informazione che in strada ci sono l’esercito, gli elicotteri e i droni per punire chi in maniera assolutamente sicura per se e per gli altri corre su una spiaggia. A Napoli città notoriamente a delinquenza zero, le forze dell’ordine hanno impiegato tempo, soldi e fatica, per sgominare un pericoloso traffico di pastiere on line. Un pasticceria, per non fallire, si è offerta di portare a casa del cliente le pastiere acquistate, ma pare che si possano portare a casa solo generi di prima necessità, non dolci. A Napoli squadre di Nigeriani bivaccano nelle strade, come a Milano, Torino, e Roma, ma che un pasticcere che cerchi di non fallire e di rischiarare una Pasqua tristissima con la sua pastiera avrebbe diffuso il contagio.

A Roma una giovane donna è stata multata perché pescata a far la spesa nel supermercato non più vicino a casa dalla stessa polizia che non ha mai usato gli stessi mezzo per il traffico di droga.

Un paese umiliato da leggi folli e prive di qualsiasi logica che si avvia alla catastrofe economica totale.

Il covid 19 è un virus bastardo che uccide con una patologia atroce, ma colpisce il 2/3% della popolazione. Il 77 % non si ammala nemmeno. La nostra difesa dalle malattie è il nostro sistema immunitario, affiancato dalle norme igieniche. Noi entriamo in contatto con innumerevoli virus e batteri ogni sitante. Senza acqua corrente e fogne, sarebbero infinitamente di più ma anche così sono un numero notevole. La nostra difesa è il sistema immunitario.

Il virus ha colpito persone con patologie pregresse di età media 81 anni. Qual è la caratteristica di questo tipo di persona? Una scarsa esposizione alla luce solare e poco movimento. Si tratta quindi di persone con poca vitamina D e un sistema immunitario deficitario. Spesso le persone anziane mangiano poco, quindi mangiano poca frutta, e la nostra frutta è insufficiente come contenuto vitaminico perché colta da molti giorni. La caratteristica che accomuna queste persone potrebbe essere un sistema immunitario debole e una deplezione di vitamina D. Qualcuno ha verificato il loro tasso di vitamina D? è un’informazione molto più utile del normale cicaleccio in tv.

Dopo le prime settimane l’età media si è abbassata a 78. Stanno morendo anche persone più giovani che abbassano la media.

O il virus si modifica, o ce ne sono diversi, oppure sta crollando anche il sistema immunitario di persone più giovani. Il rinchiudere le persone in spazi stretti e il micidiale stress dovuto sia alla campagna di terrore che ai controlli di polizia che persegue una corsa più che lo spaccio, stanno abbassando il sistema immunitario?

Il questo caso prolungare la reclusioni oltre le 4 settimane è un danno perché aumenta oltre il 2 % il tasso delle persone che si ammalano.

Quando riapriranno ce lo deve dire il solito team di esperti, tizi con lauree in psicologia, antropologia e sociologia, che sono non scienze, tizi non eletti da nessuno ma pagati con i soldi di tutti e giudicati esperti per volontà di Conte. A questi tecnocrati è riconosciuta un’immunità giudiziaria totale. Non risponderanno di nulla. Un privilegio che avevano i monarchi per diritto divino. A capo di questo team di semidei tale Colao Vittorio, che guarda un po’, quando si dice il caso, è molto vicino a Bill Gates.

Condividi