Adesso basta con questa farsa!

di Ornella Mariani

La firma apposta da Mattarella all’ultimo DL riferito anche alla introduzione della “App.Immuni” denuncia l’uso della tragedia nazionale per violare ogni Diritto e Libertà e per instaurare un mostruoso Stato di Polizia, che configura l’attentato alla Costituzione.

Non sbagliò, il 12 febbraio del 1019, l’eurodeputato Guy Verhofstadt nel definire Burattino tal Giuseppe Conte, la cui intollerabile sicumera finalmente si spiega:

il Burattinaio è l’Inquilino del Quirinale.

Che con questo atto, sprezzante del legittimo allarme espresso da ben quattro ex Presidenti della Corte Costituzionale: Baldassarre, Maddalena, Silvestri e Marini; dalla Presidente in carica Cartabia; da Giuristi insigni come Sabino Cassese e da Principi del Foro nazionale, ha dichiarato guerra agli Italiani affidando il lavoro sporco all’ “avvocato degli italiani” di Volturara Appula.

Quel Tribuno che, chiedendo “un gesto d’amore alle Banche”, ha ritenuto ancora una volta di poter coglionare Milioni di Connazionali condannati alla disoccupazione e alla miseria con un ripugnante e disumano atto di ipocrisia.

Una volta e per tutte: se è vero, come è vero, che il problema dell’Emergenza risiede nell’ iniziale errore diagnostico e terapeutico, la pericolosità del virus è di fatto svanita.

E di più: autorevoli Clinici e Virologi non asserviti assumono, con cognizione di causa e  contro le addomesticate “Voci del Padrone”, che lo stato di allarme è cessato; che la terapia è stata già sperimentata; che il Covid può essere curato anche in casa con farmaci dal costo minimo  e che non ha senso  neppure il vaccino: l’immunizzazione contro un virus mutante, peraltro, è inutile quanto dannosa.

Significando che il Richelieu siciliano ha interesse a mantenere viva l’ansia e la paura per scollare le relazioni sociali e per condizionare i nostri movimenti.

Significando che sono stati usati anche i Morti per sospendere la Costituzione

Significando che l’urgenza delle cremazioni mirava a prevenire eventuali autopsie.

E allora:

io non accetterò la “App. Immuni”;

io non accetterò  il braccialetto;

io non farò il vaccino: usino questi mezzi mendacemente pensati per difendere la vita che ci hanno scippato, per i Criminali imperversanti sul territorio ed ai quali è stata fatta una inaudita concessione;

io ricorrerò avanti a tutti i Tribunali per difendere la mia insopprimibile libertà e la mia salute attentata da volgari Criminali di Regime.

Io accetto la sfida di Mattarella.

Condividi