Migranti, Unhcr: “Diritto di asilo non viene meno con coronavirus”

Condividi

 

di ansa

La Alan Kurdi, nave della Ong tedesca Sea-Eye, ha a bordo 149 migranti. Tutti hanno intrapreso il viaggio verso l’Europa in modo autonomo, dice Carlotta Sami, portavoce dell’Unhcr. Per questo la soluzione prospettata dall’Italia di spostare i migranti in una imbarcazione idonea per la quarantena appare la risposta migliore ora. Ma non e’ ancora chiaro quando avverra’ il trasbordo. E aggiunge: “Il diritto di asilo non viene meno con questa emergenza, l’Italia non ha adottato su questo punto disposizioni restrittive sospendendo le domande”.

In realtà non vi è stato alcun naufragio, come confermato dalla Guardia costiera.

Migranti, nave per quarantena potrebbe costare un milione
di Francesca Bernasconi – I migranti in isolamento su una nave. È questa l’ultima idea per mettere in quarantena chi sbarca nel nostro Paese con mezzi propri o con l’aiuto...
Migranti, Guardia costiera smentisce il naufragio
“Il mezzo ripreso da un velivolo Frontex e segnalato quale pericolo per la navigazione, era un gommone alla deriva, in area Sar libica, senza motore, verosimilmente oggetto, nei giorni scorsi,...

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -