Coronavirus, le aziende potranno chiedere alle banche 400 miliardi

“Con il decreto appena approvato diamo liquidità immediata per 400 miliardi di euro alle nostre imprese, 200 miliardi per il mercato interno, altri 200 per potenziare il mercato dell’export. E’ una potenza di fuoco”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri. “Abbiamo deliberato la sospensione di vari pagamenti fiscali e contributi e ritenute anche per i mesi di aprile e maggio”, ha aggiunto.

“Garanzia attraverso Sace per prestiti veloci” “Lo Stato – ha quindi spiegato – offrirà una garanzia perché i prestiti avvengano in modo celere, spedito. Potenzieremo il fondo centrale di garanzia per le Pmi e aggiungiamo il finanziamento dello Stato attraverso Sace, che resta nel perimetro di Cassa depositi e prestiti, per le piccole e medie e grandi aziende”.

Condividi