Coronavirus, Ecuador: cadaveri in strada, avvolti in buste di plastica e bruciati

Il sistema funerario dell’Ecuador è al collasso a causa dell’emergenza Coronavirus, arrivato anche nel pese sudamericano. In particolare nella città di Guayaquil alcuni video e immagini denunciano una situazione diventata insostenibile, con le famiglie costrette a lasciare per strada i corpi dei defunti, gettarli nell’immondizia avvolti da sacchi di plastica o darli alla fiamme, data la mancanza di ambulanze e la scarsa capacità di capienza degli obitori.

youmedia.fanpage.it

Molti video sono stati pubblicati sui social: “Il sistema sanitario e mortuario nella provincia di Guayas, in Ecuador, è crollato. Le persone sono terrorizzate e abbandonano i morti nelle strade. Il neoliberismo ha trasformato questo incubo in una realtà orribile.”

Condividi

 

bresup

Articoli recenti