Coronavirus, in Gran Bretagna morti un 13enne e un 19enne

Due adolescenti sono morti a Londra dopo aver contratto il coronavirus: sono Ismail Mohamed Abdulwahab, 13 anni, e Luca Di Nicola, 19 anni.

Ismail, uno studente di Brixton, ha iniziato a manifestare sintomi e ha avuto problemi di respirazione giovedì, quindi è stato portato di corsa in ospedale, hanno detto i suoi parenti. Il 13enne, che non aveva malattie pregresse, è morto dopo essere risultato positivo al test per il coronavirus venerdì, un giorno dopo essere stato ricoverato all’ospedale King’s College dove è stato attaccato a un ventilatore poi in coma indotto, ma è morto nelle prime ore di lunedì.

Anche Luca Di Nicola, un ragazzo originario di Nereto, era perfettamente sano, come confermato dalla sua famiglia. È stato portato in ambulanza all’ospedale North Middlesex di Enfield, a nord di Londra, martedì scorso, ma è morto 30 minuti dopo, per apparente polmonite fulminante. Il padre di Luca, Mirko, ha detto a La Repubblica che suo figlio aveva contratto il virus e che la famiglia ha ricevuto un’e-mail dalle autorità mediche britanniche in cui si affermava che un tampone post mortem lo aveva confermato.

Condividi