Coronabond, Sassoli: da von der Leyen avevamo capito altre cose

Condividi

 

”Penso che debba arrivare un chiarimento perché in Parlamento due giorni fa avevamo capito altre cose dalla presidente della Commissione”. Così il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, a Sky Tg24, riferendosi alle parole della presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen che dà ragione alla cancelliera Angela Merkel e dice no ai Covid bond.

”Credo che la profondità della crisi convincerà tanti che in questo momento sono un po’ di traverso ad accogliere provvedimenti per politiche comuni. Il destino di questa stagione è un destino comune oppure sarà un declino per tutti”, ha detto ancora Sassoli riferendosi alla necessità di uno strumento per la condivisione del debito che si creerà con l’emergenza Coronavirus.



”Non è importante quando arriverà uno strumento -ha detto- ma è importante che arrivi, altrimenti questo primo intervento non ci darà l’attrezzatura per scendere in campo. Per questo è importante che venga definito uno strumento comune. Nessun paese può farcela da solo. Ci sono governi che sono riottosi, altri sono timidi, adesso siamo dentro a grande battaglia politica. La sfida è accompagnare i governi a politiche comuni. Le istituzioni hanno fatto atti coraggiosi, ci sono governi che resistono, ma credo sia miope. Tutti subiranno la difficoltà”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -