Coronavirus, scuole chiuse. Dall’Abetone: “Studenti, venite a sciare”

“Visto che in alcune aree il messaggio non è passato, abbiamo deciso all’unanimità con le Regioni di chiudere tutti gli impianti sciistici” sull’intero territorio nazionale. Così ha annunciato Francesco Boccia, ministro per gli Affari regionali, in conferenza stampa dalla Protezione civile. Il riferimento è alla campagna marketing dell’Abetone (Pistoia), che invita studenti a casa per le scuole chiuse a sciare. “Speculazione vergognosa”, ha aggiunto Boccia.

La drastica decisione – “Abbiamo avuto segnalazioni circa l’invito, all’Abetone, agli studenti con le scuole chiuse ad andare in montagna. Una speculazione assolutamente vergognosa e fuori luogo”, ha chiarito Boccia. “Visto che il messaggio di autodisciplina non è passato abbiamo deciso all’unanimità con le Regioni di fare questa scelta. Da domani tutto chiuso”, ha concluso. Si dovranno adeguare perché il ministro Boccia ha sottolineato che lo stop sarà per tutti: “Si chiude, punto e basta”.

L’invito promozionale agli studenti – “Niente scuola? Venite a sciare”. Con questo slogan il comprensorio sciistico dell’Abetone (Pistoia) ha promosso un’iniziativa rivolta agli studenti in questi giorni senza scuola per l’emergenza coronavirus.

“Vieni all’Abetone, – si leggeva nel manifesto diffuso sui social network. – Dal 9 al 15 marzo skipass giornaliero ad 1 euro”,

Subito il sindaco di Abetone Cutigliano Diego Petrucci ha annullato la promozione ribattezzata “Le feste dello studente”, ma la polemica era già esplosa.  tgcom24.mediaset.it

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi