Cucchi, due carabinieri condannati a 12 anni per omicidio preterintenzionale

Nel processo per la morte di Stefano Cucchi sono stati riconosciuti colpevoli di omicidio preterintenzionale due carabinieri Di Bernardo e D’Alessandro. I giudici della Corte d’assise di Roma hanno comminato una pena di 12 anni per i due militari.

Assolto dall’accusa di omicidio preterintenzionale l’imputato-teste Francesco Tedesco, condannato a due anni e sei mesi per falso.

Tre anni e 8 mesi a Roberto Mandolini, all’epoca comandante della Stazione Appia, accusato di falso nella redazione del verbale d’arresto.
Assolto Vincenzo Nicolardi.

Condividi