Conte s’intesta le assunzioni fatte da Salvini

Condividi

 

Si rafforza la sicurezza dei cittadini. Pronte circa dodicimila nuove assunzioni tra le forze dell’ordine. Si attende soltanto la registrazione alla Corte dei conti del relativo Dpcm del 4 settembre già firmato. La validazione da parte dei magistrati contabili, in pratica, consentirà già nel mese di ottobre alle amministrazioni del comparto sicurezza-difesa e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco di effettuare circa 1.700 assunzioni straordinarie (1.657 per la precisione) a tempo indeterminato con risorse già stanziate lo scorso anno. Altre circa 10mila nuove assunzioni, sono legate al normale turn over del personale.

Giuseppe Conte gongola: «L’attenzione al settore e la sicurezza dei cittadini rimangono una priorità del Governo». Ma sa bene, lo stesso premier, che il provvedimento su questi 12mila nuovi posti di lavoro è frutto del suo precedente governo, quello gialloverde, che ha visto in prima linea sulla sicurezza dei cittadini, l’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini.



Era stato lo stesso capo della polizia, Franco Gabrielli, ad aver dato atto all’ex capo del Viminale, di aver sbloccato il turn over che in passato ha creato «nefande conseguenze». Così stanno le cose. […]

Appare più che opportuno, ricordare che il decreto che dà il via libera alle assunzioni è stato sottoscritto lo scorso 4 settembre, il giorno dopo, il 5 settembre, giurava il governo giallorosso. OnorE alla cronaca.

Leggi tutto su ILTEMPO.IT

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -