Migranti, arrivi in aumento: allarme Bulgaria, Grecia e Cipro

BRUXELLES – Bulgaria, Grecia e Cipro, con un documento che metteranno sul tavolo domani alla discussione sulla migrazione al Consiglio Interni dell’Ue a Lussemburgo, richiamano l’attenzione “sull’aumento persistente degli arrivi” dei migranti sulla rotta del Mediterraneo orientale.

“L’Ue ed i suoi Stati membri dovranno essere pronti, con urgenza, ad affrontare questa rinnovata sfida”, avvertono nel documento, di cui l’ANSA ha preso visione.
“Negli ultimi mesi – affermano – l’attenzione degli Stati membri dell’Ue è stata focalizzata principalmente sulla rotta migratoria del Mediterraneo centrale, che è stata discussa a fondo durante tre incontri ministeriali (Helsinki, Parigi, e La Valletta). La rotta del Mediterraneo orientale non è stata affrontata adeguatamente, nonostante il fatto che tutte le relazioni confermino la tendenza in aumento persistente degli arrivi in questa regione”.

Condividi

 

Articoli recenti