Renzi ritira raccolta firme contro Salvini, “cadiamo nel ridicolo”

“Penso che una parte del Pd stia attaccando ancora il Matteo sbagliato”. Così Matteo Renzi annunciando la decisione di ritirare la petizione lanciata “per tener vivo lo sdegno contro ciò che Salvini ha fatto”. Renzi ha quindi spiegato come gli sia stato chiesto di unire la sua raccolta firme a quella “improvvisamente annunciata dalla segreteria Pd. Avverto il rischio di cadere nel ridicolo. Stoppiamo subito la raccolta, così evitiamo ogni polemica”.

Avverto forte il rischio di cadere nel ridicolo. E per questo dico che stoppiamo subito la raccolta firme – che avrebbe dovuto continuare fino al 12 settembre – e così evitiamo ogni polemica. Sono sempre dell’avviso che una parte rilevante del Pd stia attaccando ancora il Matteo sbagliato: aver bloccato l’intervento al Senato, la scelta come responsabile delle riforme costituzionali di un parlamentare che ha votato NO il 4 dicembre, gli attacchi contro le misure dei nostri Governi, le aperture ai Cinque Stelle non solo in Sicilia.

Ma diciamo che il tormentone di agosto non può essere il derby sulla raccolta firme. Mentre Salvini e Di Maio combinano danni, che si fa? Si continua a litigare all’interno? Ma dai.
Se il gruppo dirigente del Pd ha cambiato idea e adesso finalmente vuole la sfiducia meglio. Noi blocchiamo la nostra raccolta di firme, spero che altri blocchino le loro ossessioni ad personam.
Buon weekend a tutti
“, scrive Renzi su Facebook-

Condividi