Migranti, Ancona: giudice infrange il decreto sicurezza

ANCONA, 30 LUG – Il tribunale di Ancona ha disposto l’iscrizione anagrafica di un richiedente asilo e ha contestualmente sollevato questione di legittimità costituzionale. L’ordinanza è firmata dal giudice Martina Marinangeli, che fa esplicito riferimento agli articoli 2 e 3 della Costituzione sollevando dubbi di legittimità costituzionale.

Il caso è stato seguito dall’avvocato Paolo Cognini dell’Asgi (Associazione di Studi Giuridici sull’Immigrazione, finanziata da Open society di Soros), che ha promosso il ricorso cautelare dinanzi al Tribunale di Ancona insieme all’associazione ‘Ambasciata dei Diritti Marche’.

“La richiesta di pronunciamento della Corte Costituzionale – scrive l’associazione – può fare chiarezza definitiva sull’incostituzionalità delle disposizioni in materia di iscrizione anagrafica”. ansa

Condividi