Migranti, sbarco nell’Agrigentino: “c’era un’auto bianca ad aspettarli”

Condividi

 

Sbarco fantasma a Realmonte, nell’agrigentino, dove una sessantina di migranti è riuscita a fare perdere le proprie tracce. I migranti, non si sa di che nazionalità, sono sbarcati stamane vicino alla Scala dei Turchi e da lì sono riusciti a scappare. Trentasei su 52 sono stati recuperati dai dopo tre ore dai Carabinieri, che subito dopo l’allarme si erano messi alla ricerca dei fuggitivi. Gli altri hanno fatto perdere le loro tracce.

I migranti sono arrivati presso la zona di pietre cadute a Siculiana (Agrigento), a bordo di una barca di circa 10 metri proveniente dalle coste africane.



I testimoni ci hanno riferito di aver visto questa barca arrivare da sud-est percorrere un lungo tratto di mare di fronte a loro prima di scegliere un posto ben preciso dove sbarcare – dice l’associazione Mareamico -. Appena arrivati in spiaggia di corsa hanno superato una collina e a quanto pare, riferiscono sempre i testimoni, c’era un’auto bianca ad aspettarli“. “Purtroppo è andato vano ogni tentativo di rimorchiare la barca in porto”, dice l’associazione. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -