Nigeria: decine di cristiani uccisi da musulmani Fulani

Una nuova violenza è scoppiata Kaduna, a fine febbraio, quando i mandriani Fulani (namadi musulmani) hanno attaccato la comunità di Maro nell’area del governo locale di Kajuru, uccidendo 16 residenti. L’attacco  da parte dei mandriani armati è avvenuto intorno alle 4:00 di notte, quando hanno invaso il villaggio Karamar, hanno incendiato le case ed hanno sparato ai residenti mentre tentavano di fuggire.

Il governo dello stato ha condannato il ricorso alla violenza e ha invitato tutte le comunità a sostenere gli sforzi per ripristinare la calma nell’area. “Oggi, il governo dello stato di Kaduna è stato informato dalle agenzie di sicurezza di nuovi attacchi nell’area del governo locale di Kajuru, e in parti della vicina area del governo locale di Kachia. “Il governo ha assicurato che le agenzie di sicurezza stanno lavorando assiduamente per contenere la situazione. Il governo è rattristato da questi attacchi, condanna gli autori e sollecita tutti i residenti della zona a sostenere le agenzie di sicurezza nei loro sforzi per proteggere le comunità” ha dichiarato l’assistente del Governatore, Samuel Aruwan.

I funzionari dell’Associazione cristiana della Nigeria (CAN) hanno condannato la strage, esortando i giovani della comunità ad astenersi dalla rappresaglia. Il presidente dell’associazione, il reverendo Joseph Hayap, ha confermato che gli uomini armati che hanno invaso il villaggio hanno dato fuoco alle case mentre i residenti dormivano e hanno anche bruciato una chiesa.

L”ultimo rapporto di una fonte attendibile nel Kajuru ha rivelato che il numero delle vittime era salito da 16 a 28, mentre altre persone erano ancora disperse. La fonte ha detto che anche un poliziotto è stato ucciso mentre altri tre erano dispersi dopo l’attacco.

Il governatore Aminu Tambuwal ha confermato l’uccisione di altre 16 persone in nuovi attacchi nelle comunità di Dalijan, Rakkoni e Kalhu nell’area del governo locale di Rabah nello stato di Sokoto. Tambuwal ha fatto l’annuncio in una conferenza stampa a Sokoto. Il governatore, musulmano, ha invitato le agenzie di sicurezza a intensificare gli sforzi per salvaguardare la vita e le proprietà delle persone. Ha ”commiserato” le vittime e le loro famiglie, pregando Allah di concedere loro la forza per sopportare la perdita.


Da un sito cristiano

I musulmani radicali hanno ucciso più di 30 cristiani in Nigeria la settimana scorsa. Questo è solo l’ultimo resoconto della sistematica violenza islamica nei confronti dei seguaci di Cristo in quel paese. I terroristi hanno sparato alle famiglie che cercavano di sfuggire alle fiamme, uccidendo 32 persone.

Anche l’Associazione cristiana della Nigeria (CAN) ha condannato l’assalto mortale e ha esortato i giovani nigeriani a non vendicarsi contro i terroristi. “Abbiamo fatto appello ai giovani della zona che non ci deve essere nessuna rappresaglia, vogliamo dare agli agenti di sicurezza dello stato il beneficio del dubbio per inseguire gli assassini, non vogliamo alcun attacco di rappresaglia altrimenti la cerchia di violenze e uccisioni continuerà “, ha aggiunto il reverendo Joseph Hayap.

Lo scorso anno CBN News ha riferito che centinaia di cristiani sono stati uccisi negli scontri con il pastore musulmano. Lo scorso giugno, i mandriani Fulani, che sono per lo più musulmani, hanno attaccato sei villaggi prevalentemente cristiani nello stato dell’Altopiano della Nigeria. Molti di quelli uccisi erano cristiani, e secondo come riferito sarebbero stati uccisi a colpi d’arma da fuoco.

Secondo il Global Terrorism Index, i mandriani Fulani hanno ucciso oltre 60.000 persone dal 2001 ad oggi.

Bosun Emmanuel, segretario del National Christian Elders Forum e importante leader cristiano nigeriano, afferma che la comunità musulmana ha fatto ben poco per proteggere i cristiani e crede che il cristianesimo si estinguerà in Nigeria se nessuno li aiuterà.

Realisticamente parlando, il cristianesimo è sull’orlo dell’estinzione in Nigeria“, ha affermato Emmanuel durante un forum. “L’ascendente dell’ideologia della Sharia in Nigeria suona la campana a morto per la Chiesa nigeriana”.

 

Condividi