Carabiniere pestato a Piacenza, sconto di pena per l’egiziano

Condividi

 

Un’altra vergogna. Pena ridotta e risarcimento confermato di 50mila euro, a favore del Comune di Piacenza, per i danni arrecati. La Corte d’Appello di Bologna ha pronunciato la sentenza di secondo grado per Moustafa Elshennawi, in relazione ai gravi scontri con le forze dell’ordine verificatisi il 10 febbraio 2018, durante la manifestazione di protesta per l’apertura della sede cittadina di Casa Pound.

Alcuni manifestanti picchiarono selvaggiamente il brigadiere capo dell’Arma, Luca Belvedere, ed Elshennawi, appartenente al sindacato Si Cobas, lo colpì più volte con lo scudo d’ordinanza.

Il Gip del Tribunale di Piacenza aveva condannato Elshennawi alla pena di quattro anni e otto mesi di reclusione, nonché a risarcire i danni arrecati al Comune di Piacenza, costituitosi parte civile nel processo. Ora la pena dell’egiziano è stata ridotta a 2 anni, 9 mesi e 10 giorni di reclusione.

www.secoloditalia.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -