Case ai Rom, Raggi contro Meloni: “Destra razzista. Roma è antifascista”

”La bufala delle case regalate ai Rom. La solita destra razzista e chiacchierona ne ha sparata un’altra: la Raggi regala le case ai Rom. Loro chiacchierano e speculano inventando notizie; noi invece lavoriamo chiudendo e superando i campi rom”. Così in un post su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

”Giorgia Meloni ha lanciato questa fake news. La smonto velocemente. In primis, chiarisco che il ‘piano rom’ nulla ha a che vedere con le assegnazioni delle case popolari. Queste ultime sono garantite e assegnate soltanto agli aventi diritto, non agli irregolari. E noi in poco più di due anni siamo riusciti a sbloccare le graduatorie assegnando più di mille case e mandando via coloro che le occupavano abusivamente da anni”. ”Inoltre, ricordo che lo scorso settembre abbiamo chiuso il campo nomadi ‘Camping River’ all’interno del quale si registrava una bassissima scolarizzazione dei bambini. È stato un momento importante per la città, certificato anche dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo che ha rigettato un infondato ricorso contro l’amministrazione e ci ha dato ragione”, aggiunge.

”Per la prima volta Roma – continua Raggi – ha lanciato un progetto internazionale per il superamento dei campi rom con un cospicuo finanziamento da parte dell’Unione europea. È la nostra terza via: noi non cediamo al lassismo di chi magari specula sulle condizioni di disagio dei più deboli e non lasciamo spazio al razzismo e alla propaganda”.

La Raggi non sa che i finanziamenti dell’Unione Europea NON ESISTONO. l’Italia è contributore netto per cui i cosiddetti “fondi UE” Sono soldi che la UE estorce agli italiani e che poi restituisce imponendo di gettarli e/o spenderli secondo i suoi tempi e i suoi capricci, come in questo caso. (NDR)

“La Meloni sappia comunque che le graduatorie per l’assegnazione delle case popolari da parte di Roma Capitale non tengono e non terranno mai conto dell’etnia dei richiedenti: solo chi ha diritto è tra gli assegnatari. Ricordo infine a Giorgia Meloni che Roma è medaglia d’oro al valor militare per la resistenza ed è orgogliosamente antifascista. Quella triste e vergognosa pagina della storia italiana per la quale le persone venivano discriminate in base alla razza, si è fortunatamente e definitivamente chiusa più di 75 anni fa”. ADNKRONOS

Ecco che cosa accade nella città antifascista  Roma: decimo clochard morto per il freddo

 

 

Condividi