Il Pd si rivolge al Consiglio d’Europa “per i diritti dei migranti”

Il Pd chiede al Consiglio d’Europa di “attivarsi” affinchè in Italia sia assicurato “il rispetto dei diritti umani” ai migranti presenti sul nostro territorio. “È legittimo che un nuovo governo possa cambiare le politiche di gestione dell’immigrazione, ma questo – scrivono i dem Maria Elena Boschi, Piero Fassino, Andrea Orlando, Roberto Rampi in una dichiarazione presentata all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa oggi a Strasburgo e sottoscritta da parlamentari di altri 15 Paesi – deve avvenire nel rispetto dei diritti umani”.

“Sono stati evidenziati – denuncia la delegazione parlamentare Pd al Consiglio d’Europa- casi di rifugiati ancora titolari della protezione umanitaria a cui però, con questo atto, è stato negato il diritto all’accoglienza. Per queste persone è stato già annunciato il ricorso alla Corte europea dei diritti umani. Chiediamo che l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa venga messa a conoscenza di questi fatti e si attivi per garantire il reale rispetto dei diritti umani”. (askanews)

 

Condividi