Usa, voleva colpire la Casa Bianca: arrestato estremista islamico

Aveva come obiettivo di attaccare la Casa Bianca e altri edifici federali a Washington ma Hasher Jallal Taheb, 21 anni, è stato fermato e arrestato dall’Fbi nello stato della Georgia al termine di un’indagine durata un anno. E’ quanto riportano i media americani.

Come scrivono i media, Hasher Jallah Taheb, 21 anni, originario di Cumming, in Georgia, è comparso ieri in tribunale e rischia fino a 20 anni. E’ stato incastrato da un informatore dell’Fbi con il quale aveva concordato di cedere la sua auto in cambio di armi ed esplosivo da comprare questa settimana per poi dirigersi direttamente verso Washington.Secondo la Abc, oltre alla Casa Bianca intendeva attaccare il Washington Monument, il Lincoln Memorial, la Statua della Libertà e una sinagoga. Taheb, che non possiede un passaporto statunitense, si era radicalizzato recentemente e secondo quanto hanno ricostruito le autorità intendeva agire da solo. (askanews)

Condividi