Elezioni UE, Juncker adotta un cagnolino in Germania

Il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker e la moglie Christiane Frising hanno adottato un cagnolino ospite di un rifugio per animali di Vilseck, cittadina tedesca della Baviera. La notizia sta facendo il giro dei media dell’Unione, ed è stata persino oggetto di domande in sala stampa, a Bruxelles. Il cane era stato salvato dai maltrattamenti da un’associazione di difesa degli animali in Spagna, e successivamente trasferito in Germania.

Juncker e la moglie hanno intrapreso un lungo viaggio in auto, dal Lussemburgo fino a Vilseck, per andare a prendere il cagnolino meticcio dal manto bianco e nero. La coppia ha deciso di ribattezzare il cane da Peluso, nome scelto dall’organizzazione che lo aveva salvato, in Caruso.

ANSA Europa

Condividi