Londra: uomo armato di machete semina il panico in stazione

Un uomo con un “machete massiccio” è stato taserato dalla polizia in una stazione ferroviaria di Londra sud ed arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Il sospetto, di 59 anni, è stato catturato lunedì sera sulla piattaforma mentre i pendolari assistevano terrorizzati.

Il video pubblicato sui social media mostrano l’uomo, che indossava pantaloni mimetici e una felpa con cappuccio, mentre agita un enorme machete. Colpito con un taser, è caduto a terra e gli agenti lo hanno inchiodato sul pavimento.

La polizia dei trasporti britannica ha dichiarato che non sono stati segnalati feriti e che l’incidente non sembrerebbe collegato al terrorismo. L’uomo è stato arrestato anche perché in possesso un’arma offensiva.

I testimoni hanno riferito di essere stati informati dal conduttore del loro treno di non scendere a Tulse Hill perché c’era un “uomo pericoloso sulla piattaforma”. Conor Fortune, 39 anni, ha detto di essere su un treno Thameslink diretto dal centro di Londra verso Tulse Hill quando ha sentito la voce di un uomo che urlava a squarciagola.

“Dopo diversi minuti, l’autista ha annunciato che eravamo trattenuti, ha chiuso le porte per precauzione e ha consigliato a tutti di non scendere perché c’era un uomo pericoloso sulla piattaforma”.

Un testimone ha pubblicato su twitter il video del momento in cui la polizia ha fermato l’uomo che aveva visto “correre in giro a caccia di persone con un machete”.

Un’altra persona ha riferito di aver visto almeno 12 auto della polizia e 30 ufficiali alla stazione che si trova a cinque miglia a sud del centro città.

www.independent.co.uk

Condividi