Bangkok: barricata in hotel la 18enne saudita che ha abiurato l’islam “vogliono uccidermi”

ROMA, 7 GEN – La 18enne saudita Rahaf Mohammed al-Qunun, in fuga poiche’ teme di essere uccisa dalla sua famiglia, si è barricata nella camera di albergo all’aeroporto di Bangkok nel tentativo di impedire che venga rimpatriata: lo riporta la Bbc online. La ragazza, che aveva anche abiurato l’islam, teme per la propria vita, se verrà rispedita in patria.

Gli agenti dell’ufficio immigrazione vogliono riportarla in Kuwait, dove la sua famiglia si trova attualmente, ma la ragazza si è rifiutata oggi di imbarcarsi su un volo per Kuwait City. “I miei fratelli e la mia famiglia e l’ambasciata saudita mi aspettano in Kuwait”, ha detto la giovane: “Mi uccideranno. La mia vita è in pericolo. La mia famiglia minaccia di uccidermi per le cose più banali”.

Rahaf Mohammed al-Qunun si era imbarcata per l’Australia di nascosto durante un viaggio con la famiglia in Kuwait, ma è stata bloccata all’aeroporto di Bangkok, dove funzionari sauditi le hanno sequestrato il passaporto. ANSA

Condividi