Pugno in faccia per rubare lo smartphone, arrestato gambiano

I Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante, unitamente ai colleghi della Compagnia Speciale di Roma, hanno arrestato un 25enne del Gambia, senza fissa dimora e con precedenti, con l’accusa di rapina.

La scorsa notte, il malvivente ha avvicinato alle spalle, in un angolo buio in via Turati, un 23enne, originario della Repubblica Dominicana, e lo ha colpito al volto con un violento pugno per poi rapinarlo dello smartphone di ultima generazione che stava utilizzando e che gli è caduto dalle mani dopo il colpo.
Le urla della vittima, che dopo aver rincorso e cercato di trattenere per un breve tratto di strada il rapinatore, hanno attirato l’attenzione dei Carabinieri che transitavano in quel momento e che sono intervenuti bloccando il 25enne all’incrocio con via Cattaneo.

La refurtiva è stata recuperata e restituita al 23enne che è stato, poi, medicato al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni – Addolorata” per una ferita lacerocontusa allo zigomo e una contusione al braccio destro, guaribili in 10 giorni.
L’arrestato è stato portato e trattenuto in caserma, in attesa del rito direttissimo.

Condividi