Di Maio: “Prendo le distanze dal comportamento di mio padre”

“Va bene che si facciano rilievi su tutta la mia famiglia, fate tutti gli accertamenti che dovete fare, io quello che non sopporto è come possa essere paragonato a una ministra che faceva il giro delle banche e delle autorità indipendenti per salvare la banca del padre. Io sono qui per dare tutte le spiegazioni possibili per fatti che risalgono a più di dieci anni fa di mio padre e come fatti, non da mio padre, prendo le distanze. In questo caso io non ho fatto il giro delle sette chiese per salvarlo, io sono qui a dirvi che se qualcuno ha sbagliato, io dieci anni fa avevo 20 anni, ne prendo le distanze”.

Così il vicepremier Luigi Di Maio a margine del Restitution Day dei Consiglieri Regionali abruzzesi. Fonte Facebook

Condividi