Palermo, Aps: scattano domani i licenziamenti dei 204 dipendenti

aps

 

Palermo, 30.10.2014 – (BlogSicilia) – Domani alle ore 12 scattano i licenziamenti dei 204 dipendenti ex Aps che stamattina hanno manifestato con un sit-in davanti alla Prefettura di Palermo. I sindacati Filctem, Femca, Uiltec, Ugl Chimici e Cisal Federenergia hanno incontrato stamattina il vice prefetto: oggi nel frattempo è attesa per le decisioni del tavolo nazionale convocato dall’esperto del governo Erasmo De Angelis, che ha ricevuto l’incarico dopo l’incontro tra i sindacati e Graziano Delrio la settimana scorsa a palazzo d’Orleans.

Domani i lavoratori, al loro diciottesimo e ultimo giorno di sciopero, si recheranno sotto la sede di via Ugo la Malfa 28 A in attesa di conoscere il loro destino alla scadenza dell’ordinanza prefettizia.

“In Prefettura abbiamo ascoltato le rassicurazioni della dottoressa Rossella Trio, che ci ha chiesto di avere fiducia e ci ha confermato il massimo impegno del Prefetto per la risoluzione della vertenza. Abbiamo comunque ribadito le nostre riserve sul fatto che malgrado tanti incontri istituzionali, manifestazioni e uno sciopero che va avanti dal 18 ottobre, la soluzione debba essere individuata sempre all’ultimo minuto – dichiarano Francesco Lannino, per la Filctem Cgil, Giovanni Musso per la Femca Cisl, Maurizio Terrani per la Uiltec Uil, Margherita Gambino per Ugl Chimici, Raffaele Loddo per Cisal Federenergia – L’interlocuzione non abbiamo mai smesso di cercarla proprio per evitare altre soluzioni non definitive e nuove ordinanze d’emergenza. Adesso attendiamo i risultati dell’incontro di Roma in attesa di un confronto. Domani mattina con i lavoratori saremo sotto la sede dell’azienda per fare il punto: con il loro licenziamento anche il servizio idrico integrato, gestito per ora dall’Ato idrico nei 52 comuni della Provincia, si interrompe”.
30 ottobre 2014

Condividi