Licenziato spara a caposquadra che non voleva riassumerlo

SAN MICHELE DI GANZARIA (CATANIA), 15 DIC – Ha sparato due colpi di pistola al suo ex caposquadra che non voleva riassumerlo dopo il licenziamento della ditta che si occupa della gestione di rifiuti solidi urbani nella quale lavorava. E’ accaduto a San Michele di Ganzaria (Catania).

Protagonista un uomo di 37 anni, Vito Masaracchio, arrestato dai carabinieri per tentativo di omicidio aggravato e porto abusivo di arma clandestina. La vittima, colpita ad un polpaccio e ad un ginocchio, e’ ora in ospedale. asna

Condividi