Tagli alla sanità: servizi ridotti nel 95% degli ospedali

13 DIC – I tagli imposti dalla legge di spending review e da quella di stabilita’ sono ”inapplicabili”, tanto che ”per il 95% delle aziende sanitarie la politica di rigore si tradurra’ in una riduzione dei servizi e delle prestazioni rese ai cittadini”.

A lanciare l’allarme e’ il presidente della Federazione italiana di Asl e ospedali (Fiaso), Giovanni Monchiero, presentando oggi una ricerca condotta tra le stesse aziende sanitarie sullo stato di attuazione della spending review in sanita’. (ANSA).

Condividi