Pedofilia in Parlamento, sospeso alto funzionario della Camera

1 DIC – C’è massimo riserbo, ma anche tantissimo imbarazzo, negli ambienti della Camera e a Palazzo Macuto dove, un funzionario della Camera, che ricopre un ruolo molto importante nell’ambito dell’amministrazione, è stato sospeso in maniera cautelativa dal suo incarico, dopo il ritrovamento, da parte delle forze dell’ordine, di materiale pedo-pornografico archiviato sul suo computer. Non sono state rese note le generalità del funzionario che, però, a quanto pare, sembra si tratti di una persona insospettabile.

La scoperta è stata rinvenuta in seguito ad una imponente inchiesta delle forze dell’ordine, che ha portato al fermo di dieci persone, anch’esse insospettabili. E i numeri sono da capogiro: queste persone, insieme al funzionario della Camera, diffondevano sulla vaste rete internet circa cinque milioni di file, del tipo pedo-pornografico, tra video ed immagini. E, in alcuni casi, come si apprende dalle notizie delle ultime ore, alcuni contenuti sarebbero molto crudi: si parla addirittura della presenza di alcuni video che ritraggono abusi su neonati.

Il fatto, balzato fuori solo ora, risale al cinque novembre, quando gli agenti della Polizia Postale, nell’ambito di una inchiesta, hanno perquisito l’abitazione del funzionario, residente a Roma, a qualche centinaio di metri da Palazzo Macuto, sede della Camera. Successivamente le altre perquisizioni hanno riguardato il suo ufficio nella Camera, a Palazzo Macuto. E proprio mentre si teneva quest’ultima perquisizione, il funzionario sarebbe stato bloccato all’ingresso di Montecitorio dai commessi, avvisati preventivamente dagli agenti della Postale, che al momento dell’ingresso del funzionario stavano effettuando la perquisizione.

Anche se non sono state rese note le generalità, si parla di un funzionario che è a capo di un servizio molto importante della Camera: un servizio delicato. L’accusa nei suoi confronti è di pedofilia. E sono milioni i file sequestrati dalla Polizia Postale al termine delle perquisizioni.

Fonte http://www.befan.it/scoperto-un-pedofilo-in-parlamento/

Condividi