Prostitute ‘censite’, polemiche a Bologna

BOLOGNA, 11 GEN – Come si chiamano, da dove vengono, dove abitano, da quanto tempo si prostituiscono e, anche, quanto guadagnano. Sono le domande di un modulo operativo, una sorta di questionario distribuito negli scorsi mesi alle ‘lucciole’ sui viali di Bologna da parte dei carabinieri.

Il ‘censimento’ pero’ ha suscitato polemiche. Secondo il Comitato per i diritti civili delle prostitute, ”e’ un abuso, una schedatura”. Per il comandante provinciale dell’Arma, colonnello Alfonso Manzo, e’ a loro tutela. ansa

Condividi