De Benedetti: “colpa di Renzi se il Pd perde in Toscana”

“Se il Pd perde la Toscana, secondo me Zingaretti va a casa. Dovrebbe dimettersi? Assolutamente sì, lo sa anche lui. La colpa è di Renzi, il candidato è un renziano che ha un modesto appeal per la città di Firenze. Fuori, zero. Faccio uno scenario: si perde la Toscana, si perde la Puglia. Il governo sta su? Ma neanche un attimo”. Sono le parole di Carlo De Benedetti, ospite di Otto e Mezzo. De Benedetti ha già votato “per posta” per il referendum in programma domenica: “Ho votato no”.

In questo paese credo ci sia un gravissimo problema, respingere le competenze. Guardate cos’è successo al piano Colao, finito in un cassetto. Colao doveva salvare il paese, doveva diventare ministro… Io sono molto preoccupato per il Recovery Fund. A Bruxelles si aspettano programmi, anche con cadenza settimanale, non enunciazioni di principio. In questo paese facciamo vincere i mediocri, c’è un’opposizione ideologica ai Draghi e ai Colao. Questo Parlamento non voterà mai Draghi presidente della Repubblica”.

In chiusura, una domanda su Silvio Berlusconi. “Auguri”, si limita a rispondere De Benedetti, dopo le recenti polemiche legate alla sua frase pronunciata di recente a commento del ricovero del Cavaliere: “Gli faccio i miei auguri ma resta un grande imbroglione”. ADNKRONOS

Condividi