Meloni: trascino Rula Jebreal in tribunale

“Sono stufa, querelo Rula Jebreal”. In studio a Dritto e rovescio, Giorgia Meloni si dice “choccata” dalla vicenda di Willy Monteiro, massacrato a calci e pugni da 4 ragazzi a Colleferro. “Vedere un ragazzo che muore a 21 anni chiunque ha avuto esperienza della genitorialità non riesce a farci i conti”.

Ma è anche una questione politica: “Ci sono stati un sacco di esponenti della sinistra politica e non che non hanno espresso neanche una parola di solidarietà verso la famiglia di questo ragazzo ma che stanno usando la sua morte per fare campagna elettorale, con un cinismo e una freddezza che mi spaventano. L’odio che si sta sputando contro di noi inizia a essere pericoloso, quello che è accaduto a Matteo Salvini e che ovviamente è stato minimizzato può accadere a ciascuno di noi. Quando Rula Jebreal, che verrà querelata come molti altri, dice che noi incitiamo ala violenza nei confronti degli extracomunitari è una dichiarazione di gravità inaudita. Ora pretendo che Rula Jebreal, se è una giornalista, tiri fuori una mia dichiarazione al riguardo. Io mi sono stufata, io la trascino in tribunale”.

Per Rula Jebreal, dalle ben note tendenze politiche, l’uccisione di Willi Monteiro è colpa di Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Il commento della Jebreal sulla triste vicenda di Colleferro arriva via Twitter: “‘In fondo hanno solo ucciso un extracomunitario’. Ecco cosa accade quando i due leader di destra seminano odio e incitano alla violenza contro gli emigrati. I criminali che hanno trucidato Willy Monteiro e il terrorista Luca Traini: entrambi frutto dell’indottrinamento Fascista”.

Per la giornalista la morte del 21enne non è stata colpa delle quattro belve che lo hanno preso a calci e pugni, bensì da due leader del centrodestra. Frase, questa, a cui ha replicato per le rime Guido Crosetto: “È più facile fare politica così. Giorgia Meloni e Matteo Salvini hanno armato la mano degli assassini – ha cinguettato il fondatore di Fratelli d’Italia in un’evidente critica ai sinistri – Odiateli! Disprezzateli! Ghettizzateli! Fategli del male! Appendeteli a testa in giù! Trasformate la violenza delle parole in atti!”.  liberoquotidiano.it

Condividi