Far west sui mezzi a Roma: rissa tra stranieri e due agenti aggrediti

Far west sui mezzi a Roma: prima una rissa, poi l’aggressione a due agenti. Quella di domenica è stata una giornata di tensione sui mezzi pubblici di Roma. Forse per il troppo caldo, di sicuro a rimetterci sono state quattro persone, tra cui due poliziotti, rimasti feriti in due diverse occasioni.

Il primo episodio si è verificato sulla Roma Lido, qui intorno alle 13:45 circa il treno partito da Piramide si è fermato per 30 minuti alla stazione di Casal Bernocchi. Il motivo è riconducibili ad un rissa tra tre persone, come ricostruito dagli agenti del commissariato del Lido intervenuti.

Una baruffa nata per uno sguardo di troppo tra un moldavo e due ragazzi africani, vittima della furia dell’uomo violento (poi denunciato) che ha colpito i due rivali con dei pugni al volto. Il più grave, che ne avrà per 21 giorni, è stato portato all’ospedale Grassi di Ostia con quattro denti rotti e le labbra lacerate. Ferito anche l’amico che ne avrà per cinque giorni.

La stessa prognosi riportata da due agenti di polizia del commissariato di Castro Pretorio, intervenuti intorno alle 20 in via Piave. Qui, invece, a bordo di un bus Atac un uomo della Costa d’Avorio ha iniziato ad urlare. L’autista, visto lo spavento dei passeggeri, ha fermato l’autobus chiamando le forze dell’ordine. Arrivati, i poliziotti sono stati aggrediti dall’uomo in escandescenza. Bloccato, l’aggressore è stato quindi arrestato.

www.today.it

Condividi