Conegliano: pestato da senegalese, ragazzo in fin di vita

È in stato di fermo il ragazzo senegalese di 23 anni che nella serata di venerdì 17 luglio ha colpito, ferendolo gravemente, un altro ragazzo di origini albanesi durante una pestaggio scaturito da una lite avvenuta nei pressi della stazione dei treni di Conegliano, in pieno centro città.

Nella serata di venerdì 17 luglio ha colpito, ferendolo gravemente, un altro ragazzo di origini albanesi, il 20enne E.K. di Spresiano, durante un pestaggio scaturito da una lite avvenuta nei pressi della stazione dei treni di Conegliano, in pieno centro città.

Un pugno alla mandibola e un calcio alla nuca quando il ragazzo era già a terra hanno causato la frattura del cranio di E.K. in tre punti. All’arrivo degli operatori del Suem, dopo le prime due domande per assicurarsi delle condizioni, il ragazzo, che perdeva sangue dalla bocca e da un orecchio, ha perso conoscenza e le sue condizioni sono peggiorate nei giorni scorsi. In queste ore sta lottando tra la vita e la morte.

video www.qdpnews.it

Condividi