Corruzione, 10 anni al Pm Savasta. Incontrò Lotti tramite Renzi senior

Condividi

 

Arriva una pesante condanna dalla procura di Lecce. Ieri il gup Cinzia Vergine – si legge sulla Verità – ha condannato con il rito abbreviato l’ex pm di Trani, Antonio Savasta e a quattro anni l’imprenditore Luigi Dagostino per corruzione in atti giudiziari.

Il magistrato, graziato dalla sezione disciplinare del Csm, è stato invece punito in maniera pesante dal giudice, tra i reati a lui ascritti c’è anche l’incontro a Palazzo Chigi con Luca lotti. Fu Tiziano Renzi, secondo quanto dichiarato da Dagostino a fare da tramite per organizzare quell’incontro. Grazie alla mediazione del babbo di Renzi il magistrato ottenne il colloquio con l’ex sottosegretario Luca Lotti.



L’imprenditore Dagostino era già stato condannato a due anni per una vicenda di false fatture con Renzi senior e la moglie Laura Bovoli. Il giudice lo ha interdetto dall’attività imprenditoriale per cinque anni: “Incapace di contrattare con la pubblica amministrazione”. Tra i due processi, – riporta la Verità – quello di Lecce e quello di Firenze, c’è un incrocio. Due fatture pagate dalla sua società ai Renzi per un “progettino mai realizzato”. affaritaliani.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -