Carceri: 1600 telefonini per colloqui dei detenuti con familiari

Il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria (Dap) – tramite una circolare emanata ai direttori degli istituti penitenziari – ha dato notizia che si impegna a individuare tutte le soluzioni possibili, anche tecnologiche, per facilitare i contatti tra la popolazione detenuta ed i familiari. Per tale ragione ha consolidato con TIM un’importante partnership che consentirà di mettere a disposizione degli istituti penitenziari 1600 apparati mobili utilizzabili per le telefonate e per le videochiamate tra i ristretti e i loro familiari. Questo per sopperire al blocco dei colloqui a vista, una restrizione per evitare il contagio da coronavirus.

Nel rappresentare che la Direzione generale dei detenuti e del trattamento sta valutando l’eventualità di adottare mirata direttiva per disciplinare la ricezione e l’invio dei pacchi da parte dei detenuti, nel frattempo il Dap chiede ai Direttori degli istituti penitenziari di predisporre tutte le necessarie iniziative di competenza, al fine di favorire la possibilità per i familiari di effettuare anche bonifici online in favore dei detenuti. […]  www.ildubbio.news

Mancano tute protettive, personale sanitario indossa sacchi dei rifiuti.
La denuncia del sindacato infermieri

Mancano tute protettive, personale sanitario indossa sacchi dei rifiuti

Condividi