Coronavirus, Bergamo: morto operatore del 118

Anche il 118 è stato colpito dal coronavirus. Un operatore di 47 anni del servizio d’emergenza sanitario di Bergamo è morto per le conseguenze del contagio da coronavirus. Lo annuncia l’associazione ‘Nessuno tocchi Ippocrate’ dalla sua pagina Facebook, esprimendo il proprio cordoglio.

“Già nei giorni scorsi – si legge – si sapeva di diversi dipendenti del servizio erano stato contagiati, tanto che nel Soreu delle Alpi» (che ha sede a Bergamo e copre anche Brescia e Sondrio) si erano ammalati una decina di operatori con febbre alta, tosse, sintomi pesanti. Alcuni tamponi hanno dato esito positivo. E così nella notte tra martedì e mercoledì la centrale di Bergamo è stata chiusa per sanificazione e per diversi giorni gli operatori hanno fatto il turno di notte da Milano, tornando poi nella loro sede. Ma uno di loro purtroppo non ce l’ha fatta”, conclude il post.

Coronavirus, ”età media dei pazienti in terapia intensiva si abbassa”

Condividi