Imola: romena trovata morta in casa, arrestato il marito

Imola – Il corpo senza vita di una donna di origine romena di 46 anni è stato trovato nella sua abitazione in pieno centro a Imola, nel Bolognese. Il marito 52enne, che ha chiamato il 118, è stato prima interrogato dal pm di turno Massimiliano Rossi e poi fermato dai carabinieri con l’accusa di omicidio volontario. Una vicina di casa avrebbe riferito di avere sentito, in mattinata, urla e rumori provenire dall’appartamento della coppia.

Secondo gli accertamenti, Ioan Pascalau, che lavora regolarmente come falegname a Imola, ha chiamato intorno alle 4 il 118 dicendo che la moglie non respirava più. Il medico arrivato sul posto ha constatato il decesso della donna, ma dal momento che il corpo presentava numerose ecchimosi ha allertato i militari. Il quadro indiziario avrebbe fatto propendere gli investigatori subito per un omicidio, di cui l’unico sospettato era il marito.

Il pm ha quindi interrogato il falegname in presenza del suo avvocato. Al termine dell’interrogatorio il magistrato ha emesso un fermo di indiziato di delitto per omicidio nei confronti del 52enne, che è stato accompagnato alla Dozza. tgcom24.mediaset.it

Condividi