Maghrebino sorpreso a rubare aggredisce vigilante: “Ti sgozzo, tanto domani torno”

di Federico Garau – Ha minacciato esplicitamente di morte, preso a sputi ed aggredito la guardia giurata che lo aveva sorpreso a rubare in un supermercato di Vercelli poi, non pago, ha proseguito con le proprie intemperanze scagliandosi anche contro gli uomini della squadra volanti della questura, i quali hanno dovuto faticare non poco per avere la meglio su di lui.

Protagonista in negativo della vicenda un marocchino di 21 anni, personaggio già noto alle locali forze dell’ordine e con alle spalle una lista decisamente lunga di precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio. I fatti, secondo quanto riferito dai quotidiani locali, si sono verificati durante la serata dello scorso martedì 3 marzo. Sono all’incirca le ore 19:00, quando alla questura di Vercelli arriva la richiesta di aiuto da parte di alcuni dipendenti del locale Penny Market, che denunciano l’aggressione dell’addetto alla sicurezza da parte di un extracomunitario.

Come riferito successivamente agli inquirenti dallo stesso vigilante, quest’ultimo aveva sorpreso il nordafricano a rubare tra gli scaffali del supermarket, dopo aver deciso di tenerlo sotto controllo a causa del suo atteggiamento fortemente circospetto. I sospetti dell’uomo hanno subito trovato una conferma, dato che il magrebino ha iniziato ad infilare sotto il suo giubbotto numerosi prodotti nel tentativo di occultarli e quindi di passare inosservato.

La guardia giurata ha poi seguito il giovane malvivente fino al suo arrivo alla cassa, dove ha pagato solo pochi pezzi, imboscandone la maggior parte per poterli rubare. Conclusa l’operazione, lo straniero si è diretto verso l’uscita, dopo aver superato senza alcun problema i dispositivi antitaccheggio.

Tuttavia, quando ormai era convinto di avercela fatta, è stato bloccato proprio dal vigilante che lo aveva pedinato per seguire ogni suo spostamento. Quando si è reso conto di cosa stava accadendo, il marocchino si è rivoltato come una furia contro la guardia, dapprima allontanata con una forte spinta, quindi aggredita con grande violenza.

Gli agenti della questura di Vercelli sono giunti appena in tempo, cogliendo lo straniero in flagranza di reato. “Io ti ammazzo. Ti rompo il naso. Ti sgozzo…non finisce qui, perché domani ritorno”, ha gridato il malvivente nordafricano contro il vigilante, come riportato da “Info Vercelli”. Alla vista degli uomini in divisa la situazione non è migliorata, dato che anche questi ultimi sono divenuti obiettivo della furia del 21enne, fermato solo dopo una breve colluttazione.

Trasportato in centrale, dopo le consuete operazioni di identificazione il pluripregiudicato magrebino è stato dichiarato in arresto con l’accusa di rapina. Attenderà ora dietro le sbarre della locale casa circondariale il giudizio direttissimo. Cinque i giorni di prognosi attribuiti alla guardia giurata in ospedale.

www.ilgiornale.it

Condividi