Coronavirus Iran, “all’obitorio di Qom arrivano corpi in continuazione”

Condividi

 

Nella Repubblica Islamica le autorità parlano di 92 morti e 2.922 casi confermati di contagio. Ma diverse fonti sostengono che in realtà le vittime e le persone infettate da Covid-19 sarebbero molte di più.

La giornalista Masih Alinejad ha diffuso  un video che sarebbe stato girato in un obitorio della città di Qom, focolaio dell’epidemia in Iran. La persona che ieri ha realizzato il firmato denuncia come “non smettano di arrivare corpi di persone morte a causa del virus”. “Non finisce mai”, dice la voce mentre le immagini mostrano tanti sacchi con i corpi delle vittime. L’autore è “stato arrestato – ha twittato la giornalista – Cercano di coprire il vero numero delle morti”.

Il personale sanitario degli ospedali lamenta di non avere sufficienti attrezzature e protezioni.

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -