Grecia, primo ministro: quelli mandati da Erdogan non sono rifugiati

“Questo non è più un problema di rifugiati. È un palese tentativo della Turchia di usare persone disperate per promuovere la sua agenda geopolitica. Le persone che hanno cercato di entrare in Grecia nei giorni scorsi non provenivano da Idlib, in Siria. Sono persone che hanno vissuto in sicurezza in Turchia per un lungo periodo di tempo.” Lo scrive su Twitter il primo ministro greco.

Condividi