Pd: 700mila euro alle femministe? Errore di comunicazione

Condividi

 

Ma che gli hanno fatto al Pd quelle della Casa internazionale delle donne? Per settecentomila euro un casino che metà basta e ogni giorno ne combinano una. E pensare che criticavano le ambiguità del Cavalier Berlusconi col gentil sesso.

Oggi ne hanno fatta un’altra, sembra una maledizione da cui non riescono ad uscire fuori.
La Colosimo pizzica il Pd

Stavolta li ha pizzicati Chiara Colosimo, che assieme all’altro consigliere di Fdi alla regione Giancarlo Righini hanno fatto un’autentica battaglia contro uno sperpero di denaro pubblico.

Come sanno i nostri lettori, Zingaretti ha prima promesso via tweet i quattrini alle femministe e poi ci ha ripensato, incolpando il suo ufficio comunicazione per il fatale annuncio via social. Tweet rimosso e amen.

Ma evidentemente tra loro non si leggono e il Pd del Lazio poche ore fa esultava così.

Se lo andate a cercare non trovate più neanche questo tweet del Pd Lazio. Perché si è intrufolata la Colosimo tra un commento e l’altro e li ha bollati fulminandoli così: “Nemmeno su scherzi a parte”, pubblicando la notizia di agenzia in cui Zingaretti negava il finanziamento.
Di chi sarà la colpa stavolta?

Chissà se daranno anche questa colpa all’ufficio comunicazione della regione Lazio, come aveva fatto il governatore per uscire dalla gaffe che lo avrebbe esposto probabilmente di fronte alla Corte dei Conti.

A Zingaretti conviene abbatterla più che finanziarla, ‘sta casa…. Fra poco comincerà a pensare che portano iella, ne succede una dopo l’altra.

Per ora stanno rischiando di mandare in frantumi i social tra una smentita e l’altra e le loro gaffe senza fine. Prendetevi una settimana di vacanza, fatevi due risate con qualche amico a pranzo. Fa bene.

www.7colli.it

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a ImolaOggi
Armando Manocchia risponde
ai professionisti della mistificazione


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -