Insulti, volgarità e bestemmie: ecco i sostenitori di Bonaccini

Il contesto è quello di Ozzano dell’Emilia, provincia di Bologna, un comizio che si è tenuto oggi, martedì 21 gennaio, in vista del voto in Emilia Romagna della prossima domenica. Al comizio, come spesso accade, ecco i contestatori, gli elettori di sinistra e di Stefano Bonaccini, radunati per cercare di interrompere e rovinare il comizio di Salvini. E una telecamera li segue, i contestatori. Lo spettacolo è mesto, terrificante, violentissimo. Si parte da un’anziana signora che sbraita:”Ma chi c*** sei? Vai a cag***. Ciao caro”, dunque sventola il dito medio. Poi un signore: “Vuoi riprendere sto ca***”. Le immagini continuano mostrando un manifestante vestito da membro del Ku Klux Klan (sic).

La rassegna degli orrori continua: “Vattene insieme alle tue bugie”. “Via, via: al Medioevo ci hai portato. Ci stai facendo odiare tutti, al Medioevo. Vergognatevi, il Medioevo. Vengo bene, porca M***, bestemmia urlando a tutto fiato un tizio pieno di piercing e con la bandiera della pace. Finita? Nemmeno per idea: “Idiota, sei una mer***”. Anziani coi fischietti, “vaffan***”.

Poi l’immancabile Bella Ciao, un signore che fa un eloquente gesto a due mani. E ancora una pioggia di bestemmie. Il video si conclude con un intervento di Salvini, che proprio dal palco di Ozzano si rivolge ai contestatori: “L’unica roba che portano questi qua sono insulti, rabbia e cattiveria. La storia vi ha sconfitto ragazzi, avete perso”, conclude il leghista.  www.liberoquotidiano.it

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi