Elemosiniere di Bergoglio: monasteri accolgano i migranti

Condividi

 

Il cardinale Konrad Krajevski, elemosiniere di Papa Francesco e già noto per via della vicenda del riallaccio del contatore in favore di alcuni occupanti presenti nella capitale, ha voluto far sentire la sua voce in relazione alla necessità che i “monasteri” e le “case religiose” si dicano disponibili all’accoglienza dei migranti, dei rifugiati e di tutti coloro che hanno bisogno di una dimora fissa.

E c’è anche una cifra specifica: ogni luogo di culto, stando alla versione dell’alto ecclesiastico, dovrebbe aprire le sue porte ad “almeno una persona”. Oppure – ha fanno notare sempre Konrad Krajevski, come riportato dall’Adnkronos – ci sarebbe la possibilità che i portoni degli istituti ecclesiastici si spalanchino per almeno “una famiglia”. Qualcosa, comunque sia, bisogna fare.

Le istituzioni ecclesiastiche cattoliche dovranno adesso recepire l’appello del porporato. Tutti gli ecclesiastici sono stati tirati in ballo. (ilgiornale.it)

Rapporto Migrantes, “l’80% dei migranti non ha diritto all’asilo”

Seguiteci sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguiteci sul Social VK https://vk.com/imolaoggi

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -