Di Maio è terrorizzato dal voto. Mattarella lo sa. E Prodi pure

Condividi

 

Dagonota – Dagospia – Il motivo per cui molto probabilmente nascerà il governo 5stelle Pd è uno solo. Il Bibitaro e i suoi sono terrorizzati dalle elezioni (un sondaggio riservato ma molto serio lì da ben sotto il 15%) e quindi alla fine accetteranno tutto pur di non votare – a partire dal premier che sarà del PD.

A breve si vedrà che il taglio dei parlamentari, il taglio delle concessioni ai Benetton è tutta fuffa che Di Maio sta lanciando all’opinione pubblica per nascondere il fatto che accetterà qualunque accordo pur di mantenere la poltrona.



Mattarella lo ha capito e facendo balenare per la prima volta davvero il rischi di elezioni anticipate ha dato una mano enorme alla creazione del governo giallorosso, ipotesi che del resto lui e i suoi Zampetti hanno sempre accarezzato fin dal marzo 2018.

Resta il fatto che il governo che sta per nascere permetterà di mettere mano alle nomine della primavera 2020 delle società di Stato (Eni, Enel, Terna, Leonardo, uniche industrie che sono rimaste all’Italia) e soprattutto non permetterà al centrodestra di Salvini di eleggere il successore di Mattarella (Prodi è già pronto).



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -