Open Arms non vuole andare in Spagna: “migranti stremati, devono sbarcare subito”

Condividi

 

La Spagna ha offerto il porto di Algeciras per far sbarcare le 107 persone che da giorni si trovano di fronte all’isola di Lampedusa. Lo ha comunicato il presidente del Consiglio facente funzioni, Pedro Sanchez, sottolineando di aver preso questa decisione di fronte alla situazione di emergenza che si vive sulla nave, secondo quanto si legge in un comunicato della presidenza del Consiglio spagnolo.

Ma per Ong Proactiva Open Arms lo sbarco ad Algeciras “non fattibile” . “Queste persone hanno bisogno di essere sbarcate immediatamente – ha detto un fonte della Ong ad Europa Press – stiamo in questo momento in una situazione di emergenza umanitaria e queste persone devono essere sbarcate”.



Poi, in riferimento alla disponibilità spagnola Open Arms precisa: “Non abbiamo rifiutato l’offerta della Spagna ma fatto solo presente che dopo 17 giorni in mare con persone stremate e la situazione di emergenza a bordo non siamo in grado di affrontare 7 giorni di mare”. (adnk)



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -