Ocean Viking, medico: ”migranti stressati da permanenza sulla nave”

Condividi

 

“Sono stati e sono tuttora esposti a un fortissimo stress psicologico i naufraghi a bordo dellaOcean Viking. Stress dovuto non solo a ciò che hanno visto o subito in Libia ma anche alla loro prolungata permanenza sulla nave. Il lato psicologico è infatti quello che preoccupa di più, un problema che potrebbe aggravarsi nei giorni a venire”.

Lo dice all’Adnkronos Luca Pigozzi, medico a bordo della Ocean Viking, la nave di Sos Mediterranee e Medici Senza Frontiere con 356 migranti a bordo, che si trova ora tra Lampedusa e Linosa in attesa di un porto sicuro. Tra le persone soccorse da una settimana ci sono 103 presunti minori, la maggior parte dei quali non accompagnati.



“Sulla Ocean Viking – spiega ancora il medico all’Adnkronos – ci sono anche feriti da guerra. Si tratta di persone provenienti da Paesi in conflitto. Ci troviamo a fronteggiare prevalentemente casi di infezioni cutanee e delle vie respiratorie. Nei primi giorni abbiamo avuto anche casi di disidratazione. Ci sono poi adulti affetti da malattie croniche, come il diabete”. “Le condizioni a bordo sono piuttosto stabili, cerchiamo di gestire nel miglior modo possibile”, conclude Pigozzi. (AdnKronos)



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -