Multe fino a un milione di euro. Ong: ‘non ci fermiamo’

Condividi

 

Sono 547 gli emendamenti complessivi presentati al decreto sicurezza bis nelle Commissioni Affari costituzionali e difesa. Per quanto riguarda la maggioranza 44 sono stati depositati da M5s e 21 dalla Lega. Il gruppo che ha presentato più proposte di modifica è Fi, con 161, seguito da Fdi, 128, e dal Pd, 119.

Il comandante della nave di una Ong che compie il “delitto di resistenza o violenza contro nave da guerra” verrà sempre arrestato e le imbarcazioni che non ottemperano al divieto di non transitare nelle acque territoriali, saranno sempre sequestrate e confiscate. Lo prevedono gli emendamenti della Lega al decreto sicurezza bis. Il partito di Salvini chiede anche di aumentare oltre 15 volte le multe previste alle navi che non rispettano i divieti introdotti dal testo.



‘Dicano apertamente che i naufraghi (clandestini, ndr) devono morire. Noi pensiamo il contrario. In ogni caso queste sanzioni non ci impediranno di salvare vite, che valgono più di un milione di euro’, la replica di Alessandro Metz, armatore del veliero Alex, di Mediterranea, di cui la procura di Agrigento ha convalidato il sequestro.  Migranti, generale Tricarico: ‘c’è chi parte già ”naufrago” all’imbarco’

Anche il M5s, come la Lega, ha presentato un emendamento che prevede l’immediato sequestro cautelare e la successiva confisca delle navi delle Ong che non ottemperano ai divieti del decreto sicurezza sin dalla prima violazione, e non piu’ in caso di reiterazione, come invece prevedeva il testo originale del decreto. La proposta ha le prime firme di Anna Macina e Devis Dori. L’emendamento prevede anche che la nave sequestrata possa essere impiegata dagli organi di polizia.  ansa

 



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -