Migranti, Conte: ”servono piu’ corridoi umanitari”

Condividi

 

Possibile ondata di clandestini? «Ogni anno, nella stagione estiva, si intensificano questi viaggi della morte, con migliaia di uomini e donne disperati che si avventurano per mare con imbarcazioni di fortuna in direzione del nostro Paese, mossi dall’illusione di potersi integrare appieno nelle nostre comunità. Dobbiamo continuare a contrastare questi traffici illegali e affidare il sogno della integrazione a canali legali, quali i corridoi umanitari, che permettono di individuare, all’origine e prima che intervengano i trafficanti, quali siano le persone che hanno realmente diritto alla protezione internazionale”.

Lo sottolinea, in una intervista a la Stampa, il premier Giuseppe Conte precisando la linea del suo Governo rispetto alle migrazioni verso il nostro Paese.



Conte, fra l’altro, preannuncia anche prossime iniziative del suo Governo contro gli sbarchi da piccole imbarcazioni. “E’ chiaro – afferma- che intercettare barche di modeste dimensioni è più difficile. Insieme ai ministri competenti siamo già al lavoro per riuscire ad arginare anche questo fenomeno”. (askanews)



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -